Rugby, Sei Nazioni: si parte domani

sei-nazioni-2017

Ci siamo quasi: domani, ore 15.25, Murrayfield, la Scozia ospita l’Irlanda per la partita inaugurale del Sei Nazioni 2017. A seguire, 17.50, a Twickenham, si sfideranno Inghilterra e Francia. A completare la prima giornata l’Italia, allo Stadio Olimpico di Roma, ore 15, se la vedrà con il Galles.

Un’edizione che presenterà interessanti novità, per quel che riguarda la classifica:

  • ogni squadra vincente porta a casa 4 punti e non più 2; se la squadra vincente segna 4 o più mete ad essa verrà assegnato 1 punto in più, quindi 5 punti totali
  • in caso di parità 2 punti a tutte e due le squadre e non più 0; anche in questo caso, se una delle due squadre mette a segno 4 o più mete riceverà un ulteriore punto
  • la squadra perdente non vedrà riconoscersi alcun punto, scontato? Non proprio: infatti se la squadra perdente, nel corso del match, avrà segnato 4 o più mete o perderà con uno scarto non superiore a 7 punti otterrà un punto in classifica; e se riuscirà a combinare entrambe le situazioni (4 o più mete segnate e scarto non superiore a 7 punti) in classifica si ritroverà con due punti
  • qualora una squadra dovesse vincere tutte e cinque le partite previste, mettendo a segno così il Grande Slam, otterrà a torneo finito ulteriori 3 punti

Chiaramente, un sistema che ha come obiettivo quello di spingere le squadre partecipanti a cercare di mettere a segno il maggior numero possibile di marcature e ad aumentare il livello di spettacolarità per tifosi e spettatori. Squadre che, almeno sulla carta, dovranno pensare maggiormente ad un gioco propositivo. Un sistema in prova questo dei bonus, vedremo a giochi fatti se raggiungerà gli obiettivi degli organizzatori.

Campioni in carica i giocatori con la rosa sul petto, l’Inghilterra delle 14 vittorie consecutive nel 2016; qualora centrassero il Grande Slam in questo torneo arriverebbero a quota 19, record mondiale assoluto, battendo i mostri sacri del rugby, gli All Blacks, a quota 18. Sulla sua strada subito la Francia: lo scorso anno i Blues transalpini iniziarono con una vittoria di misura e tiratissima contro l’Italia. Ma quella attuale, almeno da fine 2016, sembra un’altra Francia: i transalpini sembrano essere tornati a giocare il rugby che li ha resi noti.

Ma prima della sfida tra gli inglesi e i galletti, si affronteranno, come dicevamo, Scozia e Irlanda; due nazionali che arrivano a questo Sei Nazioni con il morale alle stelle: Irlanda che nel 2016 si è tolta lo sfizio di battere Nuova Zelanda (prima volta nella storia del rugby irlandese), Sud Africa e Australia, ma domani senza l’infortunato Sexton, sempre più leader; Scozia che nelle ultime 8 partite giocate ha vinto 6 volte.

Italy's Sergio Parisse,  Ireland's Rory Best, Scotland's Greig Laidlaw, England's Dylan Hartley, Guilhem Guirado of France and Alun Wyn Jones of Wales pose with the RBS Six Nations Trophy during the RBS Six Nations Media Launch
Reuters

Domenica, a chiudere la prima giornata, Italia e Galles di scena a Roma: azzurri orfani di Martin Castrogiovanni, ritiratosi nel dicembre scorso, cercheranno di tornare a vincere, tra le mura amiche, una partita del Sei Nazioni, vittoria che manca dall’edizione del 2013; nelle ultime tre edizioni del torneo una sola vittoria, esterna, a Murrayfield contro la Scozia. Gli azzurri cercheranno di evitare il per niente ambito cucchiaio di legno, arrivato sia nel 2014 che nel 2016. Di fronte, però, ci sarà il Galles, avversario tutt’altro che facile anche se con 3 titolari out per infortunio. Impresa difficile ma non impossibile.

Appuntamento a domani.

 

 


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...