Running Education: il sabato si va a scuola…di corsa…

Running Education1
Running Education

Il tipico sabato mattina del runner? Corsa senza particolari vincoli di orario oppure niente corsa e spazio ad altri impegni extra sportivi?

Beh, io a cominciare dal sabato appena trascorso ho unito entrambe le cose, con lo sport a fare da filo conduttore.

Vi spiego meglio…

PAROLA CHIAVE: AGGIORNAMENTO 

Running Education 2

Da quando ho iniziato a correre in maniera più assidua ho sempre voluto essere il più possibile aggiornato e preparato, teoricamente e praticamente, su questa mia grande passione. Per godermi a pieno il mio “passatempo preferito”.

A dirla tutta, questa voglia di essere sempre aggiornato vale per tutte le mie passioni e per la mia vita in generale, una forma mentis che mi accompagna da sempre.

Per quanto riguarda la corsa, nello specifico, era da un po’ di tempo che cercavo un corso che unisse teoria e pratica, per affinare la tecnica e strutturare in maniera ottimale i miei allenamenti, per arrivare ad un miglioramento delle mie performance.

Quando ho visto su Facebook la possibilità di partecipare ad un percorso chiamato “Running Education”  non ci ho pensato due volte.

“Ogni evento del percorso Running Education sarà una occasione, unica nel suo genere, di formazione, divertimento, passione, allenamento, amicizia, condivisione, benessere e performance, il tutto incentrato sul tuo più grande amore: la corsa!”.

“Finalmente… proprio quello che cercavo…”, ho pensato leggendo alcune delle informazioni sul corso nella pagina Facebook dedicata.

IL COACH

Il coach del corso è Luca Gargiulo: per tutte le informazioni sul suo curriculum vitae professionale, sulle attività che svolge e le sue imprese sportive vi rimando alla sua pagina Facebook.

Io, in questo post, vi riporto le mie impressioni sul coach, dopo il primo incontro di Running Education”: appassionato, competente, preparato e in grado di trasmettere tutto ciò alle persone che ha davanti e che partecipano al corso, in maniera semplice e, allo stesso tempo, precisa. Sia per la parte teorica che per la parte pratica.

In maniera non autoreferenziale, stimolando un dialogo con i partecipanti.

PRONTI, PARTENZA…VIA!

Sabato 16 febbraio ho iniziato questo corso-percorso di educazione alla corsa. Il primo di 5 incontri previsti.

“Le fondamenta della performance: come incrementare la distanza e la velocità delle tue corse. Ti svelo il segreto del keniano”. Questo il tema del primo incontro.

Sì, prima avete letto bene; teoria e pratica; ho sempre pensato che senza delle buone fondamenta teoriche non ci si può esprimere al meglio nella parte pratica, anche in campo sportivo, dove ovviamente la pratica la fa da padrone.

Proprio per questo ho scelto questo corso: ogni incontro prevede 60/70 minuti di teoria e 60/70 minuti di pratica.

La location della parte teorica è svolta presso il Giorgio Calcaterra STORE , il negozio del “Re” Giorgio Calcaterra, leggenda vivente del running e tre volte campione del mondo sulla distanza di 100km, ultramaratona su strada.

Proprio così: ad impreziosire il corso la presenza di Giorgio Calcaterra, sia per la parte teorica che per la parte pratica.

Subito dopo la teoria si vanno a mettere in pratica e a consolidare le nozioni apprese, nel meraviglioso contesto naturalistico dell’adiacente Villa Pamphilj: allenamento di gruppo guidato da Luca e Giorgio con esercitazioni tecniche/didattiche.

Il primo incontro è andato via velocemente, in maniera divertente e piacevole, con la parte teorica interessante e stimolante, dove la comunicazione, grazie a Luca, non è stata unilaterale ma un’ occasione per il confronto, per le domande e per molti spunti di riflessione.

La parte pratica, altrettanto divertente, è servita per capire quanto sia importante la giusta tecnica di respirazione nella corsa ma anche nella nostra vita quotidiana.

A questo proposito il coach ha proposto un tanto divertente quanto sorprendente e, allo stesso tempo, utilissimo esercizio per comprendere il concetto…Ovviamente, facendo quello che mi piace di più…correre… 😉

Consigli preziosissimi in itinere sia da parte di Luca che da parte di Giorgio. Non capita proprio tutti i giorni….

Non vi svelo nulla di specifico ne sulla parte pratica ne sull’esercizio che vi dicevo poco sopra, così da non togliervi la sorpresa qualora vogliate partecipare ad uno dei corsi organizzati da Luca Gargiulo. 😉

Io non vedo l’ora di partecipare al prossimo incontro, Sabato 2 marzo 2019; se volete, siete ancora in tempo per iscrivervi.

Ci rivediamo qui sul mio blog, dopo ogni incontro vi racconterò la mia esperienza.

A presto e buone corse a tutti!

 


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...